Accesso utente

8 Aprile - Dentro il Rio Maggiore, dal Limoncino alle Vallicelle lungo il torrente

Partenza: ore 10:00 dal Parcheggio del Limoncino, si raggiunge girando nella stradina a destra pochi metri prima del ristorante
Il punto di ritrovo su Google Maps
Ritorno: ore 15:30 circa
Lunghezza percorso: 8,50 km circa
Salita complessiva: 350 m circa
Durata senza pause: 3 h
Costo: €10 a persona (bambini € 5) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000.)
Pranzo al sacco
Abbigliamento necessario:
Scarpe da Trekking, pantaloni lunghi, cappello per il sole, abbigliamento “a cipolla”

Partiremo dal Limoncino e costeggeremo gli orti per il primo chilometro finché non incontreremo il rio.
Da questo momento ci sposteremo per un paio di chilometri dentro il letto del torrente. Il letto del Rio Maggiore è particolarmente largo, e si è allargato ulteriormente dopo l'alluvione, quindi ci si cammina piuttosto comodamente. Siamo comunque dentro un fiume, anche se procederemo fuori dall'acqua, se non per brevi guadi, si raccomandano calzature adatte.

La vegetazione lungo il Rio Maggiore è piuttosto particolare per essere sulle Colline Livornesi, oltre ai classici cerri e lecci si distinguono molti ontani neri e carpini bianchi, si potranno osservare le frane causate dall'alluvione e il materiale trascinato e depositato, oltre agli affioramenti di roccia che emergono dagli argini. Arriveremo alle rovine del mulino ad acqua Wintersdoff, mulino di fine '700 costruito ma mai entrato in funzione.

Da lì risaliremo fino al piazzale delle Vallicelle e dopo pranzo riscenderemo chiudendo il giro verso il punto di partenza.

NB Sul percorso si potrà trovare fango. I cani sono ammessi ma bisogna starci particolarmente attenti che si possono incontrare animali domestici (nel caso comunque bisogna avvisare la guida).